Fumi in auto? Quando la venderai, il suo valore sarà bassissimo

Se non ti bastano i motivi che già conosci, te ne diamo uno in più per smettere di fumare (anche in auto).

Emanuela Maisano
11/10/2017
Lo sapevi che
Nessun commento

Abbiamo già avuto modo di affrontare l’argomento fumo in auto sotto diversi punti di vista. Ricordandoti, per esempio, che generalmente non è vietato fumare mentre si è alla guida, salvo l’ipotesi in cui nell’auto (in sosta o in movimento) siano presenti minorenni e/o donne in gravidanza (per maggiori info leggi qui).

Così come, ti abbiamo già sottolineato di quanto sia importante verificare l’aria che tira all’interno del tuo abitacolo, che il più delle volte è un accumulo di acari, polveri sottili e batteri (leggi qui come eliminarli).

Quello che ancora non ti avevamo detto, riguardo al fumo in auto, è che fa male, non solo alla salute (come sai benissimo) ma anche al portafogli. Perché nel momento in cui dovessi decidere di vendere la tua auto, il valore della stessa crollerebbe vertiginosamente.

I concessionari si rifiutano di ritirarla

Una recente ricerca eseguita su un campione di sei mila persone ha fatto emergere che la prima domanda dei concessionari al momento del ritiro dell’usato riguarda proprio le abitudini dei proprietari. Se questi sono dei fumatori, spesso il veicolo non viene nemmeno preso in considerazione.
Questo perché, oltre al costo per far pulire gli interni, si aggiunge il fatto che si ha l’impressione di entrare in un ambiente sporco e malsano.
Quando fumi, l’abitacolo diventa un mix di polveri sottili e smog e la sanificazione (cerca il Centro EuroCar Point più vicino a te per sapere di più) ha un costo medio di circa 2260 euro, da detrarre ovviamente dal prezzo di mercato dell’usato.

Ma si riesce davvero a togliere l’odore di fumo?

Difficile a dirsi, spesso la puzza è nauseabonda e persistente, effettuare degli interventi anti-batterici diventa un’impresa impossibile e il potenziale acquirente molto probabilmente avrà un fiuto eccezionale.
Ed ecco che il tuo usato si svaluta!

Siamo riusciti a darti un motivo in più per smettere di fumare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GLI ULTIMI ARTICOLI

LE ULTIME INTERVISTE

Non accontentarti del lavoro a regola d’arte. Pretendi sicurezza.

Due chiacchiere con Orazio, il titolare del Centro Servizi Di Pietro, per scoprire che un “lavoro a regola d’arte” non basta più. Scopriamo perché.

CONTINUA
Il motto di Ennio Bozzato: «Semplice, risolviamo!»

Intervista al titolare della Carrozzeria Bozzato di Teglio Veneto.

CONTINUA