Ho perso le chiavi della macchina, e adesso? Guida anti-panico per automobilisti distratti

Non ci pensi finchè non succede, ma quando succede...è troppo tardi. Cosa fare (prima e dopo) se hai perso le chiavi della macchina.

Emanuela Maisano
08/12/2017
Consigli
Nessun commento

È una vita che va troppo veloce quella di molti di noi.
Fatta di una frenesia che inizia appena mettiamo i piedi giù dal letto e che termina quando la sera, sempre sul letto, stremati, ci ritorniamo.

Una vita senza soste, sempre di corsa, che però prima o poi ci chiede il conto. Anche perché la velocità, lo diciamo sempre, è pericolosa, e in macchina poi può essere fatale.
Il buon proposito è sempre quello di cercare di ridimensionare questi ritmi e quando proprio non si può, almeno di prevenire le seccature che si portano dietro.
Capita a chiunque (e se non ti è capitato, potrebbe capitarti) di perdere le chiavi della macchina e allora conoscere come risolvere l’inconveniente in poco tempo e come prevenire i relativi fastidi diventa importante.
Non lasciare che distrazioni come queste ti rovinino le giornate, piuttosto impegnati per arrivare preparato e sapere cosa fare in caso di smarrimento.

La chiave di scorta!

Uno dei tuoi “doveri” da buon automobilista è possedere SEMPRE una chiave di scorta.
Nel caso tu abbia acquistato l’auto da un concessionario, sappi che quest’ultimo è tenuto a rilasciarti un secondo mazzo di scorta.
Nel caso di acquisto da privato, invece, qualora il venditore te ne abbia fornita solo una, corri subito a fare un duplicato.
Conserva la chiave di scorta in un luogo che reputi di poter ricordare nel tempo, perché altrimenti sarebbe come non averla.
Comprendi bene già da te, quanto l’assicurarsi un mazzo di riserva possa risolvere una situazione seccante come quella dello smarrimento delle chiavi. Con un po’ di banale previdenza hai già risolto un problema che, in mancanza di scorta, sarebbe diventato molto più grande.
Ora non ti resta che ripensare al duplicato per assicurarti nuovamente il doppione. E allora, vediamo insieme come procedere per ottenerlo.
(Pssst! Se sei tra quelli che non avevano la chiave di scorta, scorri ancora più in basso per sapere come procedere con la denuncia e il rilascio di nuove chiavi 😉).

Il duplicato: come, dove e quanto ci costa

Per il duplicato dovrai recarti presso la concessionaria in cui hai acquistato l’auto (o nel caso di auto usata, rivolgerti alla casa madre) portando con te la targhetta con i codici di codifica che ti è stata consegnata al momento dell’acquisto. Se non dovessi averla, la casa madre dovrebbe comunque poter risalire a tutti i dati necessari per la codifica della nuova chiave, partendo dal numero di telaio della macchina. In questo caso è probabile però che l’operazione richieda più tempo.
In base al tipo di macchina e di chiave, il costo del duplicato potrà oscillare tra le poche decine fino alle centinaia di euro; soldi che dovrai sborsare di tasca tua, a meno che tu non abbia stipulato una polizza specifica con l’assicurazione.
In alcuni casi, le polizze standard per Furto e Incendio comprendono anche lo smarrimento delle chiavi, in altri (magari per auto particolarmente tecnologiche o di valore) potrebbe essere utile stipulare una garanzia accessoria specifica legata a questa spiacevole evenienza.

Non ho la chiave di scorta, e ora?

Nel caso in cui hai perso la chiave e non hai quella di scorta, buona pratica consigliata è sempre quella di procedere comunque alla denuncia di smarrimento alla Polizia Locale.
Ci sono almeno un paio di buone ragioni per farlo:

  • Il seppur raro caso di ritrovamento potrebbe risparmiarti un sacco di spese e fastidio
  • La denuncia potrebbe essere indispensabile per assicurarti il giusto risarcimento nell’eventualità in cui ti rubassero la macchina. Devi infatti sapere infatti che, anche avendo stipulato una garanzia accessoria contro il furto, l’assicurazione ti risarcirà solo se consegnerai entrambe le chiavi dell’auto, nelle copie originali che ti sono state rilasciate dalla concessionaria al momento dell’acquisto.

Se, come troppo spesso accade, però, la denuncia non ti permette di ritrovare le chiavi, non ti resta che chiedere una nuova chiave alla casa automobilistica attraverso le seguenti possibilità:

  • Ricodifica della chiave: avviene richiedendo alla casa madre una copia della tua chiave già incisa. In questo caso dovrai comunicare il numero di telaio della tua auto.
  • Codice meccanico: se una copia delle tue chiavi non è più recuperabile, bisognerà affidarsi al codice meccanico, ovvero quel cartellino provvisto di codice che viene generalmente consegnato insieme alle chiavi dell’auto dal concessionario al momento dell’acquisto.
  • Lettura della serratura: qualora non si riesca a risalire al modello attraverso il codice meccanico, bisognerà affidarsi alla lettura della serratura dell’auto, che verrà smontata al fine di recuperare il codice mediante l’accesso alla centralina.

Per tutti i dubbi e le domande relative al recupero delle chiavi non esitare a chiamare il numero verde 800700335 o a contattare il tuo Centro EuroCar Point più vicino.

Come vedi, non solo nelle situazioni che richiedono sicurezza ma anche nel caso di faccende più semplici come un banale mazzo di chiavi, la prevenzione vince sempre.
Assicurarsi costantemente una chiave di scorta non solo ti tiene lontano da seccature burocratiche e insopportabili perdite di tempo, ma ti evita spese impreviste e parecchio salate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GLI ULTIMI ARTICOLI

LE ULTIME INTERVISTE

Non accontentarti del lavoro a regola d’arte. Pretendi sicurezza.

Due chiacchiere con Orazio, il titolare del Centro Servizi Di Pietro, per scoprire che un “lavoro a regola d’arte” non basta più. Scopriamo perché.

CONTINUA
Il motto di Ennio Bozzato: «Semplice, risolviamo!»

Intervista al titolare della Carrozzeria Bozzato di Teglio Veneto.

CONTINUA